dott. Sergio Migliorini

ITU Medical Committee chair - Runner’s World Italy medical contributor
pinPhysioclinic
pinVia Fontana, 18. Milano
phoneCentralino: 02 5406981
pinStudio Medico
pinVia Italia, 42. Cameri (NO)
phone0321 517042 - 340 7764486
  • Medicina dello Sport
    • Traumatologia dello sport
    • Fisiokinesiterapia ortopedica
    • Manipolazioni vertebrali
    • Mesoterapia e Infiltrazioni
    • Terapie fisiche e Massoterapia
    • Kinesio Taping e Bendaggi
    • Fibrolisi diacutanea
    • Certificazioni mediche di
    idoneità alla pratica sportiva
  • Riabilitazione

    • Traumatologia dello sport
    • Fisiokinesiterapia ortopedica
    • Manipolazioni vertebrali
    • Mesoterapia e Infiltrazioni
    • Terapie fisiche e Massoterapia
    • Kinesio Taping e Bendaggi
    • Rieducazione motoria
    • Rieducazione del cammino e della corsa

  • Medicina Manuale

    • Traumatologia dello sport
    • Fisiokinesiterapia ortopedica
    • Manipolazioni vertebrali
    • Mesoterapia e Infiltrazioni
    • Terapie fisiche e Massoterapia
    • Kinesio Taping e Bendaggi
    • Fibrolisi diacutanea
    • Rieducazione motoria

  • 1_medicinadellosport.jpg
  • 2_riabilitazione.jpg
  • 3_valutazionecorsa.jpg

Profilo

sergiomigliorini

  • Medico Chirurgo, specialista in Medicina dello Sport, Medicina Fisica e Riabilitazione.
  • Presidente della Commissione Medica della Federazione Mondiale di Triathlon (ITU).
  • Membro della Commisione Medica Interfederale della Federazione Mondiale di Medicina dello Sport (FIMS).
  • Autore di libri e pubblicazioni
I trattamenti sono parte integrante delle prestazioni mediche attuate durante la cura e la riabilitazione.

Per saperne di più, clicca qui

Articoli

Per leggere alcuni miei articoli, pubblicati dalla rivista Runner's World, basta un click qui sotto:

icona sergiomigliorinicheckup
Negli articoli ci sono tanti consigli utili, e non solo per i runners: chiunque pratichi attività fisica e sport vi potrà trovare risposte a molte domande interessanti.

Per leggere gli articoli, clicca qui

Runner's World RSS

Articoli

 

Alleate o nemiche?

• Autore: dottor Sergio Migliorini • Pubblicato da: Runner's World • Data: agosto 2014

Solo un atleta di livello che corre forte e con un buon appoggio di avampiede può usare senza problemi queste scarpe per correre.

Le scarpe minimaliste hanno in comune con le scarpe da gara il peso ridottissimo, ma hanno caratteristiche strutturali parecchio diverse e una destinazione diversa, in particolare la tonificazione della muscolatura intrinseca del piede.

Da quanto si sa, vuoi per pigrizia, vuoi per oggettiva diffidenza nei confronti della proposta, i runners di livello amatoriale non hanno riservato loro un’accoglienza entusiastica.

 

E il drop basso?

Le scarpe da running di ultima generazione sono piuttosto diverse da quelle anche solo di qualche anno fa, sia per l’introduzione di nuovi materiali, più leggeri e dalle caratteristiche più performanti, sia per l’evoluzione verso nuove forme e strutture delle calzature stesse.

Questo ha portato alla riduzione del drop (il dislivello postero-anteriore) secondo percentuali variabili a seconda delle aziende produttrici.

Quelle che lo hanno abbassato troppo hanno fatto la fortuna di chi produce le solette antishock!

Oggi moltissimi runners hanno infatti sostituito le solette delle scarpe con una antishock per alzare di qualche millimetro il calcagno.

Credo che un abbassamento eccessivo sia un errore.

Non possiamo insegnare a correre a un 40enne usando una scarpa dal drop basso: piuttosto bisognerebbe avviarlo all’apprendimento di tutte quelle esercitazioni tecniche che, però, non avrà mai tempo di fare.

Inoltre ci sono alcune varianti da considerare nell’appoggio del piede: da oltre 30 anni le ricerche hanno dimostrato che le caratteristiche del fondo cambiano l’appoggio del piede.

Se la superficie è pianeggiante e compatta (asfalto) il runner corre di avampiede, se invece il terreno è sconnesso l’appoggio avviene con il tallone, indipendentemente da quale scarpa si stia usando.

Questo vale anche per la corsa a piedi nudi. (continua)

Profilo

sergiomigliorini

  • Medico Chirurgo, specialista in Medicina dello Sport, Medicina Fisica e Riabilitazione.
  • Presidente della Commissione Medica della Federazione Mondiale di Triathlon (ITU).
  • Membro della Commisione Interfederale della Federazione Mondiale di Medicina dello Sport (FIMS).
  • Autore di libri e pubblicazioni
I trattamenti sono parte integrante delle prestazioni mediche attuate durante la cura e la riabilitazione.

Per saperne di più, clicca qui

Articoli

Per leggere alcuni miei articoli, pubblicati dalla rivista Runner's World, basta un click qui sotto:

icona sergiomigliorinicheckup
Negli articoli ci sono tanti consigli utili, e non solo per i runners: chiunque pratichi attività fisica e sport vi potrà trovare risposte a molte domande interessanti.

Foto Gallery

Il dottor Sergio Migliorini è stato nominato Medical Delegate ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 per le gare di Triathlon maschile, femminile e mixed relay.
Per la Foto Gallery, clicca qui

Highlights

sergio migliorini ITU award 2019
Cena di Gala ITU All Fame dei Campionati Mondiali, Losanna (CH)
Il dottor Sergio Migliorini ha ricevuto, dalla Federazione Internazionale di Triathlon, l' ITU Michel Gignoux Award per il suo continuo impegno negli anni dedito a migliorare l’assistenza sanitaria alle gare, i regolamenti sanitari e la promozione della ricerca scientifica medico sportiva applicata al triathlon.

Runner's Guide

itu congress 2016
Allegato al numero di Aprile 2018 di Runner’s World.
Il libro è ancora disponibile: richiedilo su runnersworld.it

Collegamenti

logo runnersworld

itu logo

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per garantirne il corretto funzionamento e per capire come viene utilizzato, con il fine di migliorarne l'esperienza d'uso e per offrire contenuti in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui: Cookie Policy.